vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
Tu sei qui: Home / Agenda / Visite guidate - SMArt Summer 2021

Visite guidate

SMArt Summer 2021

Dal 1° giugno
al 29 agosto 2021

Aggiungi al tuo calendario

Nell'ambito della rassegna estiva SMArt Summer 2021, il Sistema Museale di Ateneo presenta l'offerta di visite guidate ai Musei e alle Collezioni dell'Università di Bologna.

Le visite guidate sono su prenotazione e hanno un costo di 6€ a partecipante (esclusi i bambini da 0 a 6 anni per attività non espressamente dedicate a queste fasce di età), oltre al biglietto di ingresso al Museo per le sedi a pagamento: Museo di Palazzo Poggi, Museo Europeo degli Studenti, Collezione di Geologia "Museo Giovanni Capellini".

Per il percorso "L'uomo e il cielo: che cosa sono le costellazioni" è previsto un contributo di 10€. 

 

SCOPRI LE ATTIVITÀ, CONSULTA IL CALENDARIO E PRENOTA

 

ALDROVANDI E I NUOVI MONDI

Dopo 30 anni dalla scoperta dell’America, nacque nel 1522 Ulisse Aldrovandi, professore di filosofia naturale che nel corso della sua vita collezionò e catalogò animali, piante e minerali provenienti dai nuovi mondi.  

Il percorso prevede un vero viaggio storico tra la collezione di Aldrovandi e le antiche Carte Geografiche del '600 conservate nel Museo di Palazzo Poggi. 

SEDEMuseo di Palazzo Poggi

TIPOLOGIA: visita tematica

SDGs: obiettivo 4

 

DALLA PESTE AD ALTRE PANDEMIE: DUE PERCORSI IN UNO!

Al Museo di Palazzo Poggi si affronterà la storia della peste con gli occhi di Luigi Ferdinando Marsili, nobile scienziato del 1700. Presso la Collezione delle Cere Anatomiche "Luigi Cattaneo", invece, partendo da alcuni modelli in cera dell’800, si prenderanno in esame altre malattie pandemiche affrontate nel passato e si racconterà se e come ne siamo usciti.

SDGs: obiettivo 3

 

LA SIGNORA ANATOMISTA

Un percorso guidato alla scoperta della figura di Anna Morandi e dei suoi manufatti. La visita guidata inizia al Museo di Palazzo Poggi e si conclude alla Collezione delle Cere Anatomiche "Luigi Cattaneo" dove, dopo aver osservato alcune delle opere principali presenti, si terranno alcune letture tratte dal libro La signora anatomista di Rebecca Messbarger.

SDGs: obiettivo 5

 

LA TRADIZIONE RINNOVATA. ARTE GIAPPONESE DELL'ERA MEIJI (1868-1912)

L’era Meiji è uno dei periodi più movimentati e spettacolari della storia del Giappone, che fu protagonista di una trasformazione radicale dei suoi assetti politici, amministrativi, economici e culturali. In campo artistico vennero introdotte tecniche e tematiche provenienti dall'Europa e ci fu una rivisitazione delle antiche tradizioni. La mostra presenta al pubblico questo secondo volto dell'arte dell'era Meiji: una tradizione rinnovata dunque, fatta di opere ricche di inventiva e di colore.

SEDEMuseo di Palazzo Poggi

TIPOLOGIA: visita tematica

 

LUIGI FERDINANDO MARSILI: UOMO DI SCIENZA E DI ARMI

Percorrendo le sale del Museo di Palazzo Poggi si racconterà la vita di Luigi Ferdinando Marsili. Instancabile condottiero, nobile uomo e scienziato, vissuto tra il XVII e il XVIII secolo, Marsili fondò l’Istituto delle Scienze e delle Arti, una scuola speciale che rese Bologna una città internazionale.

SEDEMuseo di Palazzo Poggi

TIPOLOGIA: visita tematica

SDGs: obiettivo 4

 

STORIE DI UN CARDINALE: L'IMMAGINARIO DIPINTO

A testa in su per le sale del Museo di Palazzo Poggi, alla ricerca dei temi fondamentali scelti nel '500 dal cardinale Giovanni Poggi per decorare la propria dimora. Conosceremo gli stili e le tecniche utilizzate dagli artisti che hanno lavorato alla realizzazione del ciclo pittorico. Infine, ci metteremo alla prova riproducendo alcune delle tecniche descritte durante la visita. 

SEDEMuseo di Palazzo Poggi

TIPOLOGIA: visita tematica

SDGs: obiettivo 4

 

UN MESTIERE AL FEMMINILE: LE LEVATRICI E LE OSTETRICHE

Dall’antico sapere delle levatrici a Giovanni Antonio Galli, medico del '700, che con il suo insegnamento cambiò le funzioni delle mammane, per arrivare all’inizio del XIX secolo al mestiere delle ostetriche. Durante la visita si osserveranno i manufatti rappresentanti feti e uteri in terracotta che il dottor Galli commissionò agli artisti del tempo.

SEDEMuseo di Palazzo Poggi

TIPOLOGIA: visita tematica

SDGs: obiettivo 3

  

MIX AL MEUS

Avete mai provato l’applicazione Museum-Mix? Mix, ovvero Museum Interaction Experience, è una piattaforma digitale per la valorizzazione del patrimonio culturale. Vi aspettiamo per fruire dei contenuti relativi al MEUS, primo e unico museo al mondo sulla storia degli studenti.

SEDE: Museo Europeo degli Studenti - MEUS

TIPOLOGIA: visita guidata digitale

NOTE: visita sempre disponibile durante gli orari di apertura del Museo.

 

L'UOMO E IL CIELO: CHE COSA SONO LE COSTELLAZIONI

Le possiamo osservare nel cielo in ogni notte serena, ma cosa sono realmente le costellazioni? Preparatevi a un viaggio attraverso la loro affascinante storia e la loro importanza per la vita umana. 

SEDE: Museo della Specola

TIPOLOGIA: visita tematica

SDGs: obiettivo 4

NOTE: la visita si svolge alle ore 19.30 e si conclude con la vista del tramonto dalla terrazza della torre della Specola. Il costo è di 10€ a persona. Il percorso è stato progettato e viene condotto dai tirocinanti del Corso di Laurea in Astronomia

 

ALLA SCOPERTA DEL MONDO DEI DINOSAURI

Torniamo indietro nel tempo, all’Era Mesozoica, per scoprire quanto il nostro pianeta Terra fosse diverso da come lo conosciamo oggi. Osservando i resti fossili, scopriremo da chi erano popolati i mari, chi solcava i cieli e ci troveremo faccia a faccia con i dominatori indiscussi delle terre emerse: i dinosauri.

SEDECollezione di Geologia "Museo Giovanni Capellini"

TIPOLOGIA: visita tematica

SDGs: obiettivo 15

NOTE: l'attività è disponibile anche nella versione per famiglie con bambini

 

COM'ERA PROFONDO IL MARE

Se vi dicessimo che tre milioni di anni fa a Bologna c’era un mare popolato anche da balene, cosa ne pensereste?  

Ripercorrendo alcuni momenti della storia della nostra penisola, scopriremo i cambiamenti ambientali che l’hanno modificata e osserveremo le testimonianze fossili delle antiche faune marine. Vi faremo conoscere una ricca raccolta di cetacei fossili, squali, razze e altri pesci provenienti da importanti giacimenti - come quello di Bolca – e persino di rettili marini.

SEDECollezione di Geologia "Museo Giovanni Capellini"

TIPOLOGIA: visita tematica

SDGs: obiettivo 14

 

PRIMATI: QUANDO I PARENTI SONO STRETTI MA NON INVADENTI

Come si sono evoluti i primati? A cosa serve la cresta del gorilla? L’uomo discende dallo scimpanzé? 

Di questo e molto altro parleremo durante questa visita tematica laboratoriale dedicata ai nostri parenti più stretti in natura. Insieme risolveremo quiz, manipoleremo e analizzeremo materiale scheletrico di Homo sapiens e altri primati e osserveremo calchi di importanti reperti fossili della Collezione di Geologia "Museo Giovanni Capellini".

Al termine della visita ogni partecipante realizzerà i passaporti identificativi dei primati più strettamente imparentati con l’uomo. 

SEDECollezione di Geologia "Museo Giovanni Capellini". Attività a cura della Collezione di Antropologia.

TIPOLOGIA: visita tematica

SDGs: obiettivo 15

NOTEvisita indicata per famiglie con bambini da 6 a 10 anni

 

PAESE CHE VAI, MUTAZIONE CHE TROVI

Che cos’è una mutazione? Perché ci sono popolazioni che tollerano l’arsenico? E come mai la nostra pelle ha colorazioni diverse?  

In questa visita tematica laboratoriale manipoleremo e analizzeremo materiali scheletrici di Homo sapiens e altri primati che ci aiuteranno a comprendere l’importanza del rapporto tra una specie e l’ambiente in cui vive. 

Impareremo come funzionano le mutazioni del DNA e insieme compileremo una mappa per tenere traccia delle diverse e particolari forme di adattamento all’ambiente di Homo sapiens. 

SEDECollezione di Geologia "Museo Giovanni Capellini". Attività a cura della Collezione di Antropologia.

TIPOLOGIA: visita tematica

SDGs: obiettivi 10, 13 e 15

NOTEvisita indicata anche per famiglie con bambini da 8 a 10 anni

 

PIETRE, MINERALI E ROCCE. ALLA SCOPERTA DELLA COLLEZIONE DI MINERALOGIA

Addentrandoci tra le ricche raccolte della Collezione di Mineralogia "Museo Luigi Bombicci" osserveremo rocce, minerali - tra cui quelli fluorescenti - meteoriti, ambre, pietre preziose e ornamentali, modelli e strumenti mineralogici. Insieme scopriremo come questo ricco patrimonio, grazie a una lunga tradizione di naturalisti bolognesi e all’impegno di Luigi Bombicci, ha trovato casa nell’imponente edificio di Porta San Donato.

SEDECollezione di Mineralogia "Museo Luigi Bombicci"

TIPOLOGIA: visita tematica

SDGs: obiettivo 12

 

MODELLI STUPEFACENTI E VACCINI D'ALTRI TEMPI

Un percorso alla scoperta dell’anatomia umana, attraverso le opere ottocentesche della ceroplastica bolognese e fiorentina. La visita partirà dalle opere di anatomia umana normale, passando poi per l’anatomia umana patologica, osservandone i fattori artistici e scientifici, per arrivare agli studi relativi al comportamento umano. Nel percorso si prendono in esame alcune malattie pandemiche affrontate nel passato e si racconta se e come ne siamo usciti. Inoltre si narrano alcune evidenze legate alle differenti opportunità formative dei generi maschili e femminili nei secoli passati. 

SEDE: Collezione delle Cere Anatomiche "Luigi Cattaneo"

TIPOLOGIA: visita generale

SDGs: obiettivo 3

 

DIAMOCI UN TAGLIO... O NO?

I prati dell’Orto Botanico possono sembrare un po’ strani: l’erba non viene tagliata dappertutto! Non si tratta di una dimenticanza: scopriamo il perché osservando le piante in varie zone dell’Orto e apprendiamo dalla voce della guida che esistono tanti tipi di prato.

SEDEOrto Botanico ed Erbario

TIPOLOGIA: visita tematica

SDGs: obiettivo 15

NOTE: per le attività in Orto Botanico consultare le indicazioni generali presenti in fondo alla pagina*

  

L'ACQUA E LE PIANTE

D’estate lo stagno e le vasche delle piante acquatiche sono in pieno rigoglio. Queste piante però non sono visibili tutto l’anno: osserviamole da vicino e impariamo come cambiano nelle varie stagioni! 

SEDEOrto Botanico ed Erbario

TIPOLOGIA: visita tematica

SDGs: obiettivo 15

NOTE: per le attività in Orto Botanico consultare le indicazioni generali presenti in fondo alla pagina*

 

L'ORTO DEL GIORNO

Cosa offrirà l’Orto il giorno della visita? Sicuramente frutti secchi e carnosi in vari stadi di maturazione, e forse qualche fioritura, o magari qualche pianta che sta spuntando, o altri tipi che stanno per seccarsi. 

SEDEOrto Botanico ed Erbario

TIPOLOGIA: visita tematica

SDGs: obiettivo 15

NOTE: per le attività in Orto Botanico consultare le indicazioni generali presenti in fondo alla pagina*

 

ORTANDO: DIALOGO TRA UN NATURALISTA E L'ORTO BOTANICO

Dialoghiamo con l’Orto Botanico in una passeggiata dedicata agli animali e agli ecosistemi a noi più vicini e a quelli più inaspettati, per ricordarci il significato e il valore della vita sulla Terra. 

SEDEOrto Botanico ed Erbario. Attività a cura della Collezione di Zoologia.

TIPOLOGIA: visita tematica

SDGs: obiettivi 11, 13, 14 e 15

NOTEla visita guidata tematica è per tutti ma verrà calibrato il contenuto in base all’utenza, con una particolare attenzione ai più piccoli. Per le attività in Orto Botanico consultare le indicazioni generali presenti in fondo alla pagina*

 

PIANTE DA DANTE

Nelle opere di Dante Alighieri vengono citate varie specie di piante. Osserviamone alcune con l'occhio del naturalista: come sono fatte, come crescono, possono essere confuse con altre piante? 

SEDEOrto Botanico ed Erbario

TIPOLOGIA: visita tematica

SDGs: obiettivo 15

NOTE: per le attività in Orto Botanico consultare le indicazioni generali presenti in fondo alla pagina*

 

PIANTE PER TUTTE LE STAGIONI... O SOLO PER POCHE

Alcune piante sono visibili in tutte le stagioni, altre sembrano scomparire per lunghi periodi, altre ancora vivono soltanto per pochi mesi: nel sottobosco, nel bosco-parco e nella zona delle piante alimentari possiamo vederne molti esempi, senza dimenticare le piante acquatiche! 

SEDEOrto Botanico ed Erbario

TIPOLOGIA: visita tematica

SDGs: obiettivo 15

NOTE: per le attività in Orto Botanico consultare le indicazioni generali presenti in fondo alla pagina*

 

SE SOMIGLIA SI PIGLIA?

Molte piante diverse si somigliano, o possono essere scambiate fra loro in alcuni periodi dell’anno. Questo vale anche per specie velenose, che purtroppo vengono a volte confuse con altre commestibili. Cominciamo a farci un'idea delle cose da osservare!

SEDEOrto Botanico ed Erbario

TIPOLOGIA: visita tematica

SDGs: obiettivo 15

NOTE: per le attività in Orto Botanico consultare le indicazioni generali presenti in fondo alla pagina*

 

VISITA GENERALE ALL'ORTO BOTANICO

Dopo una breve presentazione riguardo la storia e la struttura dell'Orto Botanico bolognese, ne visiteremo alcune zone, concentrandoci sugli aspetti tipici della stagione in corso.

SEDEOrto Botanico ed Erbario

TIPOLOGIA: visita generale

SDGs: obiettivo 15

NOTE: per le attività in Orto Botanico consultare le indicazioni generali presenti in fondo alla pagina*

 

 

*NOTE PER LE ATTIVITÀ IN ORTO BOTANICO

L'attività si tiene completamente all'aperto: in caso di pioggia e/o vento forte, viene annullata. 

Si consigliano abbigliamento e calzature adeguati alle condizioni meteorologiche (cappello per il sole, giacca in caso di maltempo...) e alla possibilità di erba bagnata. 

In Orto Botanico è presente la zanzara tigre: si suggeriscono repellente per insetti, scarpe chiuse e calzoni lunghi. 

All’interno dell’Orto Botanico non è consentito raccogliere alcuna parte di pianta (fiori, frutti, foglie, semi...), e neppure materiale già caduto a terra. Si ricorda che sono presenti anche piante velenose per ingestione e per contatto.

 

Il programma di visite guidate SMArt Summer 2021 è stato progettato in collaborazione con Open Group Cooperativa Sociale.