vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
Tu sei qui: Home / Agenda / Il genio nelle ossa - Mostra

Il genio nelle ossa

Fabio Frassetto: un antropologo alla ricerca dell'italianità di Dante
  • Museo di Palazzo Poggi, via Zamboni 33, Bologna
    44.4968726646 11.352417469

Dal 24 ottobre
al 17 dicembre 2021

Museo di Palazzo Poggi, via Zamboni 33, Bologna

Aggiungi al tuo calendario

In occasione dei 700 anni dalla morte di Dante, il Sistema Museale di Ateneo presenta la mostra Il genio nelle ossa. Fabio Frassetto: un antropologo alla ricerca dell'italianità di Dante, a cura di Roberto Balzani e Maria Giovanna Belcastro, organizzata dalla Collezione di Antropologiain collaborazione con il Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali, e ospitata presso il Museo di Palazzo Poggi.

 

La ragione di questa mostra documentaria sta nella figura di Fabio Frassetto (1876-1953), antropologo e professore dell’Alma Mater, che per una parte considerevole della sua vita di ricercatore si è dedicato allo studio delle ossa dei grandi italiani e di Dante in particolare.

L’Università di Bologna conserva tuttora i suoi materiali di studio e le sue carte; si è colta quindi l’occasione del centenario dantesco per esporre oggetti fino ad ora noti solo agli addetti ai lavori.

L’approccio di Frassetto, tipico dei primi decenni del Novecento, s’inseriva in una temperie culturale segnata dal nazionalismo e dall’ossessione dell’identità: i popoli che stavano all’origine delle nazioni dovevano essere indagati nelle presunte, insopprimibili specificità biologiche-morali, sulla base delle quali era possibile osservare distinzioni di “razza” o di “stirpe”.

Ma Frassetto non era interessato solo al tipo della “razza mediterranea” per così dire standard, ma anche alle eccezioni, cioè a quegli eccelsi culmini creativi che connotavano la “genialità” degli italiani. Di qui il suo spasmodico, vano inseguimento di resti umani molto particolari.

La mostra è patrocinata da Dante 2021. Comitato Nazionale per la celebrazione dei 700 anni e da Associazione Antropologica Italiana.

 

INAUGURAZIONE 

La mostra inaugura sabato 23 ottobre 2021, ore 17.00, presso l'Aula Magna della Biblioteca Universitaria di Bologna, alla presenza dei curatori Roberto Balzani, Presidente SMA, e Maria Giovanna Belcastro, Referente Scientifica Collezione di Antropologia. Ingresso su invito.

 

ORARI DI APERTURA

da martedì a venerdì: 10.00 - 16.00

sabato, domenica e festivi: 10.00 - 18.00

 

BIGLIETTI

Esposizione visitabile con il biglietto di ingresso al Museo (5€ intero - 3€ ridotto)

 

VISITE GUIDATE E LABORATORI DIDATTICI

"...E COSÌ RIUSCIMMO AD ANALIZZAR LE OSSA". STORIA DI UNA RICOGNIZIONE ANTROPOLOGICA

L’attività comincerà con la visita guidata alla mostra, al termine della quale inizierà una parte laboratoriale dove verranno illustrate alcune tecniche osteometriche, ovvero le modalità di misurazione delle ossa e del cranio in ambito bioarcheologico. I partecipanti potranno sperimentare queste tecniche che permettono di ricostruire il volto di un individuo di cui rimangono solo resti scheletrici, e che furono utilizzate dal professor Fabio Frassetto per lo studio sulle ossa di Dante Alighieri. Chiude la visita un rapido accenno alle moderne tecniche di ricostruzione facciale applicate anche in ambito forense.

Visita guidata con laboratorio per un pubblico adulto.

Costo: 6€ a partecipante

DATE:

 

IL MISTERO DELLE OSSA DI DANTE

Venite a risolvere il mistero dello scheletro di Dante con un appassionante gioco a quiz: insieme vestiremo i panni di un antropologo fisico, guidati da un detective d’eccezione, il professor Fabio Frassetto!

Laboratorio didattico per bambini da 8 a 11 anni. 

Costo: 6€ a partecipante

DATE: